Ovviamente, la cucina è uno di quegli ambienti dove si fa il maggior uso di acqua calda in casa. Diventa quindi indispensabile al giorno d’oggi mettere in pratica alcune soluzioni al fine di ridurre l’uso di acqua calda, abbassando i costi della bolletta dell’acqua ma soprattutto del gas, il cui prezzo è davvero fuori controllo.

Chiudere il rubinetto quando non serve

Nel momento in cui si apre il rubinetto dell’acqua calda nel lavello della cucina, bisogna sempre ricordare di chiuderlo non appena non serve più. Può sembrare una cosa da poco ma invece fa un’enorme differenza. Per esempio, mentre si in sapone qualcosa, non è necessario che l’acqua continua a scorrere inutilmente ed è quindi meglio chiudere subito il rubinetto onde evitare sprechi inutili che non fanno altro che alzare il costo in bolletta.

Non lavare i piatti a mano

Tante persone lavano i piatti a mano perché ciò garantisce una maggiore pulizia e igiene. Tuttavia, sarebbe da evitare perché in questo modo si consuma una grandissima quantità di acqua calda. Chi proprio non può farne a meno potrebbe valutare solo la mollo riempendo il lavello di acqua per eliminare tutti i residui di sporco più ostinato.

Non sciacquare i piatti prima di metterli in lavatrice

La lavastoviglie è elettrodomestico che consente di avere piatti e stoviglie pulite senza fatica garantendo anche il massimo dell’igiene. Non bisogna avere timore di utilizzarla poiché garantisce consumi idrici ed elettrici ridotti al minimo. Tuttavia, molti hanno ancora l’abitudine di sciacquare i piatti prima di inserirli nella lavastoviglie. È un passaggio inutile che non fa altro che sprecare acqua calda. Oltre a queste attenzioni, vale sempre la pena ricordare che un regolare servizio periodico di manutenzione e assistenza caldaie Vaillant a Milano fa davvero un’enorme differenza, più di quanto si possa pensare. Operazioni come la pulizia e la regolazione del livello di pressione della caldaia assicurano un impianto perfettamente funzionante nel corso del tempo senza spiacevoli guasti e malfunzionamenti.