Devi scegliere il tuo nuovo mouse. In questo articolo ti spiego come fare grazie ai suggerimenti di topnotebook.net. Oggi non devi certo accontentarti di un mouse comune. Esistono tantissimi modelli pensati per le varie esigenze. I migliori modelli infatti devono essere funzionali, belli e dal design ergonomico. Vediamo quali caratteristiche deve avere un mouse per giocare e un mouse per lavorare.

Mouse per giocare

Se cerchi un mouse per giocare devi aver ben chiare quali sono le sue caratteristiche e quali di queste ti servono davvero e di quali invece puoi fare a meno. Una delle funzionalità più ricercate tra chi desidera avere un mouse per il gaming è quella del controllo del puntatore. Cioè il mouse deve essere assolutamente preciso nella risposta e deve essere sensibile per tutta l’azione di gioco.

Sono tanti i giochi che richiedono un controllo totale dei movimenti ma anche del puntatore, altri ancora invece necessitano soprattutto di una velocità superiore nel movimento. Quando però si parla di sensibilità del mouse tieni in considerazione che si parla di quattro caratteristiche principali, cioè le DPI del sensore, le impostazioni di sensibilità, l’accelerazione e il tipo di sensore.

DPI indica i punti per pollice e la misura di velocità, cioè quanto è accurato il cursore sullo schermo. Più alto è il numero di punti e maggiore è il numero dei pixel che il cursore può coprire.

Valuta anche l’impostazione di sensibilità. E’ lui che permette di adattare il mouse al gioco. Il mouse da gaming poi deve permettere al giocatore di poter cambiare subito la sensibilità del sensore, così da rispondere bene alle modalità di gioco. Valuta anche la tipologia di sensore, cioè la tecnologia implementata all’interno del mouse. I vecchi sono con la rotella, i nuovi invece hanno un sensore laser o sensore ottico.

Mouse per lavorare

Passiamo adesso al gruppo di mouse pensati appositamente per chi passa molto tempo davanti al computer per motivi di lavoro. In questo caso puoi concordare con me se ti dico che uno dei principali requisiti è che tale mouse sia confortevole.

Il mouse ha acquistato diverse caratteristiche grazie al passare del tempo e questo ha permesso di migliorare i modelli presenti sul mercato, sia per quanto riguarda il peso sia l’ergonomia. I modelli moderni sono ideali per chi trascorre molte ore al giorno davanti al pc. Con tali mouse è possibile limitare o evitare del tutto le tensioni alla mano, il polso e il braccio.

Esistono diversi modelli di mouse e il più comune è il claw grip, cioè permettono la presa ad artiglio. Consentono così di lavorare con le dita sulle principali funzioni. Esistono poi i mouse orizzontali e quelli verticali. I modelli orizzontali richiedono l’appoggio della mano, con il palmo sempre rivolto verso il basso. Quelli in verticale richiedono un appoggio della mano diverso.