Come sistemare il giardino esterno in quattro semplici mosse

Tutto si può dire tranne che tu abbia il pollice verde? Questo non vuol dire che tu non possa comunque prenderti cura del tuo giardino di casa perché risulti sempre in ordine, gradevole alla vista e, perché no, in grado di esprimere al meglio la tua personalità. Quelli che seguono sono alcuni piccoli passi da cui potresti iniziare.

L’arte del giardinaggio…a portata di tutti!

Non lasciare che il tuo giardino si trasformi in uno spazio di nessuno, innanzitutto. Potresti avere la tentazione, infatti, di utilizzarlo per i bidoni dell’immondizia o per depositare oggetti e attrezzi da lavoro per cui non hai spazio in casa. Soprattutto se si tratta di un giardino visibile dalla strada o da chi entra ed esca dall’abitazione, però, dovresti evitare che questo accada, soprattutto per una questione di ordine. Puoi comunque organizzare una piccola area magazzino, ma sarebbe meglio fosse coperta e non troppo grande. Un giardino, del resto, è un plus così raro oggi che è davvero sprecato se trasformato in ripostiglio.

Considera che il prato – che sia sintetico o naturale – basta già, da solo, a dare un aspetto pulito, ordinato e persino un po’ aristocratico al tuo giardino di casa. Se opti per il prato sintetico, abbi cura di sceglierne uno di buona fattura e che sia facile da installare e abbastanza resistente, specie se hai bambini in casa che lo calpesteranno ogni giorno. Se dovessi scegliere l’erba naturale, invece, tieni in conto che potrebbero essere necessari diversi mesi perché il tuo giardino abbia un aspetto omogeneo e che potrebbe esserti utile, a tal fine, acquistare fin da subito uno dei tagliaerba automatiche che trovi su RobotTagliaErbaTop.it e altri siti simili, tanto più che diventerà un alleato imbattibile nella cura del prato.

Se vuoi dare all’esterno della tua casa un tocco di personalità in più, però, opta per piante e fiori. In quasi ogni città ci sono negozi specializzati, dove puoi farti aiutare tra l’altro dagli addetti alla vendita a scegliere quello che fa più al caso tuo. Se non sei certo il mago delle piante potresti optare, per esempio, per delle piante grasse o dei cactus che costano poco, hanno bisogno di davvero poca cura ma, allo stesso tempo, sono abbastanza appariscenti e danno un tocco caldo al tuo giardino. Le piante da fiori danno, certo, un tocco più ricercato: attenzione, però, ai periodi di fioritura e soprattutto alle condizioni di illuminazione e di irrigazione che richiedono, soprattutto se non hai intenzione di installare un impianto automatico per il giardino. Un discorso simile vale per le siepi: possono essere, oltre che molto belle visivamente, comode per separare aree diverse del giardino o per velare la vista dalla strada; richiedono però di essere potate periodicamente e una cura costante.

Anche scegliere dei mobili da esterno potrebbe aiutarti a dar vita al giardino che hai sempre sognato: delle sedie, un ombrellone, un tavolo da pic nic o, perché no, dei lettini per il sole di fatto lo trasformano in un ambiente in più da sfruttare durante le belle giornate.