Quando il social media manager a Milano inizia la sua attività e pianifica la strategia, è fondamentale sapere quali sono oggi i social network da usare per migliorare la brand reputation e non solo. Vediamo nel dettaglio quali sono, con tutti i relativi pro e contro.

Facebook

Il primo social dove creare un profilo aziendale è Facebook.si tratta di uno strumento straordinario per promuovere l’impresa e i suoi prodotti. In realtà, è un po’ in disuso e diffuso soprattutto nelle fasce di età più alte della popolazione, over 40 – 50, che comunque possono esser il pubblico target di alcuni prodotti.

Instagram

Oggi il social network che va per la maggiore è sicuramente Instagram. Si tratta di condividere fotografie o brevi video seguiti da una descrizione. È un ottimo strumento da sfruttare per la promozione in grado di raggiungere moltissime persone, in particolare le fasce di età media e bassa, cioè dai 40 anni in giù.

Twitter

Contenuti di massimo 140 caratteri: questa è la regola di Twitter, il social media contraddistinto da un uccellino azzurro. Il social media manager a Milano usa molto anche questo social network per pianificare le strategie di web marketing.

LinkedIn

Sebbene si tratti di un social network che raccoglie profili professionali, che cioè riguardano il lavoro di una persone e non la sua sfera privata, anche questo deve esser curato all’interno di una strategia per i social media. Il social media manager a Milano deve creare un profilo anche su questo social per perseguire obiettivi quali il reclutamento di nuove figure professionali anche.

Tik Tok

Tik Tok è un social nuovissimo, molto diffuso tra i giovani e giovanissimi, under 20 circa. Le più grandi aziende internazionali hanno già iniziato ad usarlo con scopi pubblicitari e promozionali. Più che posto e contenuti, questo social prevede che si registrino brevi video, infatti il suo slogan è “make every second count” cioè fai contare ogni secondo. Si tratta quindi di inserire delle piccole pubblicità, come quelle in tv.