Se anche voi avete un pozzo nero dove confluiscono gli scarichi di casa perché vi trovate troppo distanti dalla rete fognaria, la quale spesso è poco sviluppata, allora fate attenzione a tutti i vostri comportamenti se volete che il pozzo nero duri a lungo nel tempo senza dover richiedere in continuazione un servizio di autospurgo a Roma che ha anche un certo costo. Se seguite questi semplici consigli, avrete anche il vantaggio di un risparmio economico.

Gli avanzi e gli scarti di cibo

Fate attenzione a quello che finisce nel lavandino perché spesso le operazioni per preparare da mangiare producono degli scarti e dei pezzettini di cibo che spesso finiscono giù nel tubo. All’interno del pozzo nero sono presenti dei batteri e microrganismi anaerobici che digeriscono parte degli inquinanti preseti nelle acque di scarico e il cibo avanzato potrebbe far proliferare solo una determinata specie di batteri, modificando il delicato equilibrio. Inoltre, evitate di gettare gli avanzi di cibo nello scarico ma metteteli nella pattumiera altrimenti se si incastrano nelle tubature possono dar luogo alla risalita di cattivi odori.

Tutti i prodotti di igiene personale

Tutti i prodotti per l’igiene personale che utilizzate come possono essere le salviette umidificate, i dischetti togli trucco, i coton fioc, i batuffoli di cotone, gli assorbenti etc. vanno sempre raccolti e sistemati nella immondizie e mai e poi mai buttati nello scarico del wc altrimenti vanno a finire nel pozzo nero. Dato che le tubature confluiscono nella vasca di raccolta della acque reflue andando a riempirla più del necessario.

La spazzatura, la polvere, la terra etc.

Se no volte dover richiedere spesso un servizio di autospurgo a Roma fate attenzione a quello che inserite negli scarichi evitando di metterci, per esempio, cose come la spazzatura che raccogliete da terra con la scopa. Infatti, polvere, capelli, terra vanno messi nella pattumiera e non osate mai a svuotare il sacchetto dell’aspirapolvere giù nel wc.

Lascia il tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here