Nei centri storici e nelle piazze cittadine, e ovunque vi siano torri, campanili, cornicioni, terrazzi e porticati, i piccioni rappresentano una presenza storica, e tutti quanti ormai li considerano naturali e comuni. Purtroppo, se è vero che quando sono pochi risultano essere simpatici e piacevoli, dall’altro lato occorre considerare che tendono a moltiplicarsi a dismisura, provocando vere e proprie invasioni, con tutte le conseguenze del caso.

 

Infatti, quando raggiungono un numero rilevante, i piccioni tendono a creare difficoltà e a rendere più difficili le operazioni di bonifica, con la necessità di rivolgersi ad un’azienda specializzata nell’allontamento piccioni a Roma, che sia in grado di bonificare l’ambiente senza comunque danneggiare né i volatili stessi, né l’ambiente naturale.

 

Il principale motivo che rende necessario un intervento da parte di un’impresa specializzata è la quantità abnorme di escrementi che i volatili producono, arrivando a danneggiare seriamente tutti i dettagli architettonici di un palazzo: cornicioni, balaustre, rivestimenti, intonaci e stucchi. Inoltre, tali escrementi provocano spesso infezioni respiratorie vere e proprie, patologie, infezioni e forme di allergia e di asma.

 

Bonifica dai piccioni: ecco come lavora un’impresa realmente affidabile e qualificata

 

La bonifica dei piccioni è un’operazione piuttosto complessa, soprattutto quando i volatili sono in grande numero, per tale ragione è necessario rivolgersi esclusivamente ad un’azienda specializzata e competente. Di solito i metodi di bonifica ideali sono diversi, e possono variare in base sia alle caratteristiche dei volatili che allo stato in cui si trova il luogo oggetto dell’infestazione.

 

In ogni caso, qualsiasi metodo utilizzi, un’azienda deve essere qualificata e certificata per lo svolgimento di questo servizio, che deve essere rigorosamente conforme a quanto previsto dalla legge. La normativa, infatti, tutela i piccioni nel senso che non permette che vengano danneggiati né che il sistema adottato comporti un serio impatto sull’ecosistema e sull’ambiente naturale.

 

Le soluzioni sono diverse, molte delle quali tendono a frenare il diffondersi e il proliferare di questi volatili, provvedendo al allontanarli in maniera tale che non tentino di nidificare negli spazi coperti di un edificio: sottotetti, solai, porticati, terrazzi e ambienti di servizio semivuoti o abbandonati.